Il circo del Re di picche

0

Il “circo del Re di picche “prende spunto da un allestimento di Natale, dove la caramellosa e scintillante aria di festa si è trasformata nella sua dimensione parallela, di lynchana memoria: i personaggi e le atmosfere ridenti delle installazioni sono diventate lo scenario di un incubo bambino.

Tra le luci intermittenti e gli anfratti d’ombra si sono creati accessi per nuovi mondi a metà tra realtà e sogno, evocati dai nostri fantasmi interiori, sono corsi fuori piccoli incubi, suggestioni e personaggi inusuali, un fluire di immagini che appartengono al volto nascosto della luna.

Percorrendo quelle strade vestite a festa, sono stata rincorsa per giorni dai miei incubi; fra loro il pagliaccio triste dei miei Natali passati, che tentava di aprire una conversazione su cosa stava accadendo al di sotto della superficie. l’ho ascoltato…il mondo là fuori e l’irreale quotidiano…

Nascono così i miei nuovi personaggi, disturbanti e disturbati surrogati di corpi simili a bambole, giocattoli, figurine, intrisi di gioiosa irriverente malinconia.

Il rifiuto ad entrare negli schemi e nelle convenzioni del mondo, rappresentando un altro tipo di realtà, quella che scivola nella follia.

Pagina 1 di 1412345...10...Ultima »